Il libro di pietra

Recensione NOTRE-DAME DE PARIS di V. HUGO

Il libro di pietranotre-dame-paris-catholic-cathedral1

Ci sono libri con cui ogni lettore deve confrontarsi almeno una volta nella vita, come  delle pietre miliari della letteratura. Questo però non vuol dire che debbano piacerci per forza. Dopotutto il bello è proprio questo: i libri non sono teoremi e nessun parere è oggettivo. Ogni libro può piacere e non piacere, anche se si tratta di una pietra miliare come NOTRE –DAME DE PARIS. In questo periodo mi sono resa conto di avere molte lacune come lettrice e mi è parso il momento di porvi rimedio. (altro…)

Confessioni “tradotte”

Recensione IO CHE VI PARLO di PRIMO LEVI

Io che vi parlo primo levi

Confessioni “tradotte”

Gli scrittori sono creature particolari, dotate di un gran potere: quello di svelare e nascondere allo stesso tempo. Quando lavorano alle loro opere, tirano fuori tutto ciò che hanno dentro, per scrivere la storia. Il lettore lo sa e ciò lo invoglia ancora di più ad addentrarsi nei meandri del libro, illudendosi di carpire, tra le righe, ogni segreto della mente che la ha partorita e qui sta il gioco di ogni scrittore. Che quelle righe in cui il lettore si addentra sembra che svelino, quando, in realtà, nascondono quel che l’autore non vuole rivelare, occultandolo sotto il velo della finzione e travestendolo da confidenza schietta. (altro…)

Elogio del lavoro

Recensione LA CHIAVE A STELLA di P. LEVIreceived_1648565668519301

Elogio del lavoro

Cruccio maggiore di ogni specie vivente, sin dai primordi, è procacciarsi il nutrimento necessario per vivere.  Ciò vale anche e soprattutto per il genere umano.  Prima con la caccia e la raccolta, poi con il baratto, finché non venne inventata una comune merce di scambio, chiamata denaro, per procurarsi la quale occorre lavorare.  Che il lettore non si offenda di questa premessa un po’ marxista, ma necessaria per introdurre il libro oggetto di questa recensione, LA CHIAVE A STELLA, il cui protagonista è, appunto, il lavoro. (altro…)

Un ponte tra scienza e letteratura

Recensione RANOCCHI SULLA LUNA E ALTRI ANIMALI di P. LEVI EINAUDI

received_1638846539491214

Un ponte tra scienza e letteratura

Calvino diceva che il primo romanzo non andrebbe mai scritto, perché dal momento in cui esce dall’ombra , il lettore si aspetterà sempre lo stesso genere dalle opere successive.  (altro…)

Una grande Isola di Pasqua

Recensione GLI EREDI di W. DORN CORBACCIO

Gli eredi

Una grande Isola di Pasqua

Qualche anno fa vidi in televisione un documentario che mi colpì molto. Parlava dell’Isola di Pasqua, una briciola di terra sperduta nell’oceano. Lontana dalla punta estrema del continente americano quanto L’Italia dal Sudafrica. (altro…)

Odissea in Europa

Recensione LA TREGUA di PRIMO LEVI 

la tregua primo levi

 

Odissea in Europa

Abbiamo lasciato Primo Levi nel campo appena liberato dai russi. Verrebbe da esser contenti , di tirare un sospiro di sollievo, poiché il nemico è caduto e la lunga guerra sembra finita. Ma le cose sono un po’ più complicate.  Che fare adesso? Tornare a casa, ovvio, ma come fare senza mezzi?  LA TREGUA è , per l’appunto, il racconto del lungo e faticoso viaggio di ritorno del protagonista. (altro…)

Tornati dall’inferno

Recensione SE QUESTO È UN UOMO di P. Levi

Se questo è un uomo

Tornati dall’inferno

Il rapporto con il libro che sto per recensire, SE QUESTO È UN UOMO, è antico. Risale ai tempi della scuola media quando, sfogliando il libro di italiano, trovai un brano di questa opera. Mi colpì a tal punto che mi venne una voglia tremenda di leggere tutto il libro. Ricordo ancora la felicità quando, in libreria, lo ebbi finalmente in mano e anche lo sguardo di rimprovero misto a delusione rivoltomi da un membro della mia famiglia, appena tornata a casa. Mi ci fiondai subito e lo finii in pochi giorni. Quello fu uno dei primi libri a toccarmi l’anima, anche se all’epoca molti dei suoi significati mi sfuggivano. (altro…)

Un genocidio nascosto

genocidio

Recensione AVEVANO SPENTO ANCHE LA LUNA di R. SEPETYS

Un genocidio nascosto

Ci sono eventi che fanno parte della nostra memoria, anche se non li abbiamo vissuti. Questo è il caso dell’autrice di AVEVANO SPENTO ANCHE LA LUNA, nata negli Stati Uniti da genitori lituani sfuggiti alle deportazioni di massa volute dal regime staliniano. Di questa tragica vicenda, si sa poco e niente, in quanto il tutto fu molto ben organizzato in modo che il mondo non se accorgesse e ,alla caduta del regime, fatto passare sotto silenzio. Ai superstiti, tornati dai campi, venne  proibito di parlarne, pena l’essere rispediti in Siberia. (altro…)

L’altra faccia del bel paese

Recensione LA PARANZA DEI BAMBINI di R. SAVIANO. Feltrinelli.

la paranza dei bambini saviano

L’altra faccia del bel paese

Se si potesse definire L’Italia con una figura retorica, molto probabilmente sarebbe un ossimoro.  Essa, infatti, è una terra bellissima, piena di quella storia e di quell’arte che tutto il mondo ci invidia. Ma è anche una terra amara , dura, testarda, restia a migliorarsi.  (altro…)

Le parole che salvano. STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI di M. Zusak

Recensione STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI di M. Zusak.  Frassinelli

Le parole che salvano

STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI di M. Zusak

I giorni scorsi abbiamo ricordato l’olocausto e la furia nazista. La più nera tra le pagine della storia dell’umanità. Su questo argomento sono stati scritti molti libri ed uno di essi vi propongo, questa settimana. Certo, c’è l’imbarazzo della scelta. Avrei potuto scegliere SE QUESTO E’ UN UOMO di Primo Levi, IL BAMBINO CON IL PIAGIAMA A RIGHE, LA MEMORIA DEI FIORI, e tanti altri ancora. E invece no.  Il libro che ho scelto credo lo conosciate un po’ tutti e, se così non fosse, consiglio vivamente di leggerlo, poiché, ve lo assicuro, merita tutta la fama di cui gode.  Si tratta di STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI(altro…)