libro del giorno

Il museo del mondo

Il museo del mondo “è un museo senza biglietto d’ingresso” come dice Melania G. Mazzucco.  L’autrice ha dovuto, infatti, operare una selezione crudele sulla base del solo “desiderio di un’opera, non quello di possederla o collezionarla, ma quello di ascoltarla ancora, perché essa ha tutto da insegnarle e non smetterà mai di parlarle“. Infatti, le opere selezionate sono cinquantadue, una alla settimana per un anno.

Cinquantadue capolavori per cinquantadue storie. Da Ad Parnassum di Paul Klee a Giove e Io di Correggio, da Black Iris di Georgia O’Keeffe al Cane di Francisco Goya, dalla Lattaia di Vermeer alle Cattive madri di Segantini, e via via attraverso Beato Angelico, Burne-Jones, Bacon, Van Gogh, Caravaggio, e altri. Fino ad arrivare ai piedi della scala, dai gradini luccicanti d’oro, della Presentazione di Maria al Tempio di Tintoretto. Un museo sempre aperto, pronto ad accogliere il lettore e a fargli incontrare quelle opere che diventano presenza, specchio di un pensiero, indelebile emozione, scintilla di significato del mondo.

(altro…)