L’occhio del poeta

Recensione PENSIERI PER RICORDARE di LUIGI TIBERI

received_1820207748021758

L’occhio del poeta

Il mondo dei libri  e dell’editoria un tempo mi sembrava un paradiso dorato, fatto solo di sapienza. Quando vi feci i primi incerti passi, capii che purtroppo non è cosi. Vidi che non era il sapere a guidare chi decide quali storie rivelare al pubblico. Le grandi case editrici pubblicano sempre cucinieri e calciatori, lasciando quei “nessuno” che possiedono davvero del talento nell’ombra, a lottare con le unghie e con i denti per pubblicare e far conoscere i loro libri. (altro…)

Il libro di pietra

Recensione NOTRE-DAME DE PARIS di V. HUGO

Il libro di pietranotre-dame-paris-catholic-cathedral1

Ci sono libri con cui ogni lettore deve confrontarsi almeno una volta nella vita, come  delle pietre miliari della letteratura. Questo però non vuol dire che debbano piacerci per forza. Dopotutto il bello è proprio questo: i libri non sono teoremi e nessun parere è oggettivo. Ogni libro può piacere e non piacere, anche se si tratta di una pietra miliare come NOTRE –DAME DE PARIS. In questo periodo mi sono resa conto di avere molte lacune come lettrice e mi è parso il momento di porvi rimedio. (altro…)

Confessioni “tradotte”

Recensione IO CHE VI PARLO di PRIMO LEVI

Io che vi parlo primo levi

Confessioni “tradotte”

Gli scrittori sono creature particolari, dotate di un gran potere: quello di svelare e nascondere allo stesso tempo. Quando lavorano alle loro opere, tirano fuori tutto ciò che hanno dentro, per scrivere la storia. Il lettore lo sa e ciò lo invoglia ancora di più ad addentrarsi nei meandri del libro, illudendosi di carpire, tra le righe, ogni segreto della mente che la ha partorita e qui sta il gioco di ogni scrittore. Che quelle righe in cui il lettore si addentra sembra che svelino, quando, in realtà, nascondono quel che l’autore non vuole rivelare, occultandolo sotto il velo della finzione e travestendolo da confidenza schietta. (altro…)

Elogio del lavoro

Recensione LA CHIAVE A STELLA di P. LEVIreceived_1648565668519301

Elogio del lavoro

Cruccio maggiore di ogni specie vivente, sin dai primordi, è procacciarsi il nutrimento necessario per vivere.  Ciò vale anche e soprattutto per il genere umano.  Prima con la caccia e la raccolta, poi con il baratto, finché non venne inventata una comune merce di scambio, chiamata denaro, per procurarsi la quale occorre lavorare.  Che il lettore non si offenda di questa premessa un po’ marxista, ma necessaria per introdurre il libro oggetto di questa recensione, LA CHIAVE A STELLA, il cui protagonista è, appunto, il lavoro. (altro…)

Un ponte tra scienza e letteratura

Recensione RANOCCHI SULLA LUNA E ALTRI ANIMALI di P. LEVI EINAUDI

received_1638846539491214

Un ponte tra scienza e letteratura

Calvino diceva che il primo romanzo non andrebbe mai scritto, perché dal momento in cui esce dall’ombra , il lettore si aspetterà sempre lo stesso genere dalle opere successive.  (altro…)

La provetta e la penna

Recensione IL SISTEMA PERIODICO di P. LEVI

Sistema periodico primo levi

La provetta e la penna

Quando sentiamo parlare di sistema periodico, la prima cosa che ci viene in mente non  possono essere che ricordi scolastici. Chiunque abbia incontrato la chimica nel proprio percorso di formazione  ricorderà con timore o con piacere la tavola degli elementi. Ricordo ancora il mio rapporto con la chimica, nei due anni in cui ci ho avuto a che fare. Dopo un’iniziale innamoramento, probabilmente dovuto alla novità della materia, divenne una vera e propria guerra. Verso metà programma , gli argomenti si trasformarono in una serie di formule senza costrutto, un linguaggio enigmatico che io, per quanto mi sforzassi , non riuscivo a decifrare. Quando la lasciai feci i salti di gioia. E ora, anni dopo, mi ritrovo a leggere un libro il cui titolo, apparentemente, non lascia spazio all’immaginazione. Ma qui parliamo di Primo Levi e ciò basta a rassicurare anche il lettore più diffidente. Al contrario del suo ingannevole ( ma non troppo) titolo, IL SISTEMA PERIODICO non è affatto un  trattato di chimica, ma una serie di racconti, ciascuno intitolato con il nome di un elemento, (altro…)

Sradicati

Recensione SE NON ORA, QUANDO? di Primo Levi

Se non ora quando

Sradicati

Dopo COSI FU AUSCHWITZ, nel mio percorso nella lettura delle opere di Primo Levi, ho affrontato SE NON ORA, QUANDO?   Un libro molto diverso da quelli letti finora.  In questa opera lasciamo, almeno in parte, il Levi-testimone e incontriamo il Levi-scrittore(altro…)

Recensione COSÌ FU AUSCHWITZ di P. LEVI

Recensione COSÌ FU AUSCHWITZ di P. LEVI 

Recensione COSÌ FU AUSCHWITZ

L’orrore in pillole

Sull’orrore avvenuto nel cuore dell’Europa il secolo scorso sono stati scritti molti libri, ma quello che sto per recensire ha qualcosa di particolare. Si tratta di una raccolta di testi che Primo Levi, insieme al compagno di prigionia, il medico Leonardo De benedetti, scrisse in varie occasioni circa ciò che aveva vissuto durante il suo anno di internamento in lager. (altro…)

received_1574188719290330

Autopsia letteraria

Recensione I SOMMERSI E I SALVATI di P. LEVI. EINAUDI

Autopsia letteraria

Qualche tempo fa, dissi che i libri piccoli di spessore sono i più duri e più difficili da affrontare, poiché in essi il miele dell’autore non è diluito ma concentrato, e quindi somministrato a palate. (altro…)

Una grande Isola di Pasqua

Recensione GLI EREDI di W. DORN CORBACCIO

Gli eredi

Una grande Isola di Pasqua

Qualche anno fa vidi in televisione un documentario che mi colpì molto. Parlava dell’Isola di Pasqua, una briciola di terra sperduta nell’oceano. Lontana dalla punta estrema del continente americano quanto L’Italia dal Sudafrica. (altro…)