L’Omino dei Semafori

L’Omino dei Semafori di Giuseppe Castelluccio (copertina realizzata da Montié) racconta di Lampu Lalu City, una città dove l’ordine vige in maniera rigorosa. L’Omino dei Semafori è tra coloro che fanno sì che la città non venga sopraffatta dal caos, grazie alla sua grande responsabilità sull’efficienza del traffico. Ma, ahimè, quando sui suoi schermi appare l’immagine di una graziosa fanciulla, Lampu Lalu e lo stesso Omino vengono travolti da quel meraviglioso ma pericoloso caos che è l’Amore, mandando l’intera città in subbuglio…

OMINO DEI SEMAFORI

(altro…)

La verità nascosta di Elena Carletti

Ero tornata nel mio ufficio in preda al panico, dopo nemmeno un’ora era entrata Donatella. «Allora lo hanno ucciso!» aveva dichiarato, «hanno trovato delle tracce abbondanti di amitriptilina nel suo corpo».

«Lo so».

«Chi potrebbe essere stato?» mi chiese in tono malizioso.

«Non ne ho idea, non aveva nemici».

Appena Donatella se ne andò, feci nuove ricerche su internet.

la verità nascosta (altro…)

Una tata per papà – Flora A. Gallert e Claudia Crocioni

Una novità per gli amanti del genere rosa: Una tata per papà – Flora A. Gallert e Claudia Crocioni

una tata per papà

Daniel Lee è un padre single che si divide tra il lavoro e il piccolo Kevin, la cui madre è scappata per inseguire il suo sogno di diventare modella. Per Daniel la vita non è affatto semplice, il suo lavoro di avvocato gli occupa la maggior parte del tempo e le sue giornate sono una corsa contro il tempo.
Da un giorno all’altro nella vita del bambino compare Bonnie. (altro…)

Le nostre solite insolite cene

Le nostre solite insolite cene è il nuovo libro di Simona Ferruggia.

Le nostre solite insolite cene
Marco, giovane barista innamorato della moglie e del suo lavoro, è il nucleo intorno al quale si è raccolto un gruppo di amici costretti ogni giorno a fare i conti con le loro vite complicate.
Ogni venerdì sera si riuniscono a casa di Marco per le loro solite insolite cene, a base di amicizia, allegria e condivisione; un modo per dimenticare i problemi quotidiani. (altro…)