Intervista a Mauro Barbarito

Oggi ospitiamo lo scrittore Mauro Barbarito, autore del libro I Figli delle Ninfe.

Mauro Barbarito

Benvenuto Mauro, ci racconti da dove vieni e cosa fai nella vita?

Abito a Pomigliano D’Arco, una cittadina nella provincia di Napoli. Sono un ingegnere aerospaziale e sono impiegato presso una multinazionale specializzata in servizi di consulenza. Mi occupo prevalentemente di aerospazio e difesa.

Come è entrata la scrittura nella tua vita e che parte occupa attualmente?

A dire il vero è entrata quasi per caso. In un momento di “stasi”, alla fine del 2015, ho iniziato a scrivere, dapprima una sorta di diario, qualcosa di personale, senza un fine preciso. Ma ben presto la fantasia e la smania di scrivere hanno preso il sopravvento, trasformando la storia e spingendomi a sviluppare una narrazione a parte. Da allora non mi sono più fermato, ho scritto altri due libri e mi sono occupato delle traduzioni, e spero di non fermarmi ancora per molto!

Stili una scaletta prima di scrivere o segui l’ispirazione?

Nonostante mi ritenga una persona abbastanza metodica, quando si tratta di scrivere lascio che sia l’ispirazione a darmi le basi per partire. Quando la storia inizia a delinearsi in maniera abbastanza definita, sviluppo un canovaccio di massima, garantendomi comunque piena libertà di stravolgimento!

Hai già pubblicato dei libri? Quali?

Il mio primo libro è stato una sorta di fanta-thriller. Ho attinto dal mio bagaglio di esperienza lavorativa e ho sviluppato una storia verosimile, ma al contempo avventurosa, che trattasse argomenti “caldi” come le scie chimiche ed il controllo del clima. Ultimamente ho rielaborato quella storia e l’ho pubblicata in self, sia in italiano che in inglese, con il titolo di “Protocollo Genesys”.

Mauro Barbarito

 

Tuttavia l’opera che ritengo rappresentativa per me, è una trilogia fantasy, della quale ho pubblicato i primi due volumi (il terzo è in uscita quest’anno) intitolati “I figli delle Ninfe”  e “Il calice di sangue”.

Mauro Barbarito

In questa saga ho cercato di mantenere le classiche ambientazioni del genere, epurando tuttavia i personaggi dai cliché relativi alle singole razze.

Scegli una citazione che rappresenti te.

“Basta una sola persona per cambiare la tua vita: te”

Scegli una citazione che rappresenti il tuo rapporto con la scrittura.

Non credo di ricordare una citazione che possa descriverlo. Ci sono momenti in cui vengo rapito dalla scrittura, altri in cui mi dedico anima e corpo alla promozione dei miei libri e altri ancora in cui non riesco nemmeno ad avvicinarmi alla tastiera. Un rapporto direi “umorale”, ma sempre stretto.

Dove possiamo seguirti?

Di seguito il link alla mia pagina FB:

https://www.facebook.com/MauroBarbaritoAuthor

Grazie, Mauro!

Lascia una risposta