Le 5 regole per scrivere bene di Robert Anson Heinlein

Robert Anson Heinlein, autore di fantascienza tra i più influenti del suo tempo, è nato a Butler il 7 luglio 1907  ed è morto a Carmel-by-the-Sea l’8 maggio 1988.Heinlein_75-16-6-5
È sua la citazione: « Un essere umano deve essere in grado di cambiare un pannolino, pianificare un’invasione, macellare un maiale, guidare una nave, progettare un edificio, scrivere un sonetto, tenere la contabilità, costruire un muro, aggiustare un osso rotto, confortare i moribondi, prendere ordini, dare ordini, collaborare, agire da solo, risolvere equazioni, analizzare un problema nuovo, raccogliere il letame, programmare un computer, cucinare un pasto saporito, battersi con efficienza, morire valorosamente. La specializzazione va bene per gli insetti »
(Robert A. Heinlein, Lazarus Long l’immortale)
Robert Anson Heinlein
Ma vediamo più da vicino quali sono i consigli che possono interessare un aspirante scrittore o, comunque, chi voglia migliorare il suo modo di scrivere. Sono poche regole, semplici e dirette, ma che costituiscono pur sempre un validissimo spunto di riflessione, soprattutto se confrontate con quelli di altri grandi scrittori che vi abbiamo proposto nel corso del tempo (e che trovate qui).  Queste, dunque, le 5 regole per scrivere bene di Robert Anson Heinlein, apparse la prima volte nel saggio “On the Writing of Speculative Fiction” del 1947:
  • Devi scrivere
  • Devi finire quello che scrivi
  • Devi trattenerti dal riscrivere, tranne che per ordini editoriali
  • Devi mettere l’opera sul mercato
  • Devi mantenere l’opera sul mercato finché è vendutaQui altri consigli di scrittori famosi

 

Lascia una risposta