Non avere paura dei libri di Christian Mascheroni

Come nasce la passione per la lettura e l’amore per i libri?

received_528545037345174Sembra questa la domanda alla quale Christian Mascheroni cerca di dare una risposta nel suo romanzo “Non avere paura dei libri” (Hacca, 2013, 253 pagine, € 14,00). In realtà, ereditando da sua madre “la consapevolezza che siamo nati per non dimenticare” (p. 206), l’Autore va oltre e scrive un racconto autobiografico. Un viaggio di scoperta che ripercorre le tappe della propria vita: “Eva e il mare. Gino e la spiaggia. E poi quella piccola creatura che è cresciuta di onda in onda e che scriveva e leggeva a più non posso, per paura che la corrente la strappasse ai sogni” (p. 81). Una creatura avviata alle lettura dalla rassicurazione della mamma “Non avere paura dei libri”.

Crescendo, Christian Mascheroni vedrà il suo coraggio di lettore trasformarsi in consapevolezza. “I libri mi aiutano a preservare la memoria, mi aiutano a dissuadere la mia parte adulta dal credere che i sogni siano sempre meno luminosi o che debbano far posto alle cicatrici” (p. 92). E i libri si aggrapperanno alla sua vita, riempiendo le pagine vuote del suo cammino sia di uomo che di professionista della comunicazione e della parola scritta. “È stato forse per questo che ho cominciato a scrivere racconti a sei anni: volevo che le mie storie fossero trattenute nelle pagine di un libro e che un giorno potessero essere divorate, mangiate, bevute e bruciate dalla bellezza intellettuale di mia madre” (pp. 17-18).

Intrecciandosi con la sensibilità e la sincerità del narratore, i ricordi personali e le descrizioni di romanzi, canzoni, illustrazioni, cartoni animati e film diventano, nei capitoli finali, un grido silenzioso di un dolore mai manifestato prima, ma cresciuto nel tempo. La malattia del padre e il male di vivere della madre diventano mostri mitologici contro i quali l’eroe/scrittore è un semplice mortale, incapace di trovare soluzioni vincenti: “I libri mi avevano preparato a tutto, tranne che agli adii” (p. 135).

Un’epopea umana che tocca il cuore del lettore con un linguaggio immediato, curato e pieno di pathos.

One thought on “Non avere paura dei libri di Christian Mascheroni

Lascia una risposta