poesie

Tema num. 8: pronti a votare le poesie in gara?

Il tema di questa settimana era a scelta tra TEMPESTA e CAMMINO. Scoprite le liriche da votare!

UN PO’ DI REGOLE:

  • le poesie saranno pubblicate senza il nome dell’Autore per evitare eventuali condizionamenti.
  • Gli Autori che hanno partecipato dovranno, come sempre, inviare un messaggio alla pagina Facebook di scritto.io indicando il numero ed il titolo della poesia che intendono votare ENTRO IL 16 GIUGNO.
  • I lettori potranno votare lasciando un commento sotto questo articolo ed indicando numero e titolo della poesia preferita.
  • I voti dei lettori saranno sommati e costituiranno un unico voto a favore dell’ Autore più votato (es. la poesia di Caio riceve 3 voti dai lettori; la poesia di Tizio 2 voti= Caio riceve un voto dai lettori).
  • La poesia più votata in assoluto entrerà a far parte dell’antologia di scritto.io.

Buon viaggio tra i versi!

1) TITOLO: IL CAMMINO

Lieve come i pensieri
il mio corpo privo di te
si fa leggero
nessuna mano mi trattiene
nessun cuore mi fa compagnia
il mio cammino è solitario
mi mancano le emozioni
del cammino con te
alla ricerca… del tramonto perfetto

2) TITOLO: PERCORSO DI SAKURA

Cammino,
Dentro un sentiero velato di rosa
Petali di un velenoso istinto,
Addormentato nel mio io più corvino.
Come un corridoio di Sakura corrotta,
Che infetta e si diffonde,
Nei viali del mio cuore.
Imperfetta nella sua rarità.

3) TITOLO: A LORENZO

Forse sarà mezzo sorriso
O uno sguardo assorto
L’espressione che avrai
Quando ti diranno
Che nel cielo di agosto
Si accendono stelle e speranze
In una notte che porta il tuo nome.

E quando ti racconteranno
Che mentre venivi al mondo
Qui fuori pioveva da giorni
Forse comprendersi che l’ironia
Spesso colora la vita,
Che è tutta questione di significati
E di prospettiva
Di cose mediamente grandi
E dettagli
Piccolissimi ed immensi
Allo stesso tempo.

Capiterà che indicando una vecchia foto
Ti parleranno dell’emozione indescrivibile
Che hanno provato
Quando sei venuto al mondo,
Del senso di stupore e meraviglia
Di quando hanno preso tra le mani
Quel corpicino ancora minuscolo.
Allora sarà l’imbarazzo
O uno sguardo distratto
Il piccolo muro che alzerai
Per sentirti più adulto
E più indipendente.

Ma quando sarai in cammino
Lungo le strade del mondo
Quando nel bel mezzo del percorso
Proverai stupore e gioia,
Meraviglia e paura,
Rabbia e forza,
Saranno mamma e papà
I primi a cui vorrai raccontare
La tua fame immensa di vita
E la confusione meravigliosa
Di stare al mondo.

Ma adesso, Lorenzo,
Dormi.
Perché il tuo cammino sarà lungo
E a tratti faticoso.
Dormi tranquillo
Ché Sarai guidato nei tuoi primi passi
E sarai protetto.
Adesso chiudi gli occhi
Fatti cullare da questa ninna
E riposa dolce dolce
Ancora per un po’.

4) TITOLO: COME UNA TEMPESTA

Nasce sempre da lontano
È quello che crediamo
Si arrotola e rincorre tutti i pensieri
Finché i margini non sono sfaldati
Vive nel rombo
Di uno sconquassante movimento del cuore
Non serve aver paura
Basta mischiare le parti
Per sentirsi subito
Nel mezzo della tempesta
Di pensieri rubati al cuore
E di fili arruffati
Ombre e luci
In mezzo a lacrime e risate
È esattamente così che ci si sente
Quando le parole si sciolgono
E resta il palpito della vita
Nell’istante.

5) TITOLO: UNA NUOVA VITA

Cammino penso e intanto il tempo passa,
osservando il terreno calpestato dai miei passi;
a quanti fiori che potrebbero nascere se non fossero ostruiti dai sassi,
mentre la vita scorre e l’età corre;
asciugo la pioggia che scende sotto i miei occhi guardando i fiori piegati, spezzati, e quelli che vanno a morire calpestati;
niente è giusto, tutto è sbagliato,
ma il nostro destino è segnato;
ci saranno altri passi,
che un giorno sposteranno i sassi;
spunteranno nuovi fiori,
stessi steli ma diversi colori;
ma resterà nel terreno la forma e il segno del mio piede,
inciso con l’anima e con la fede!

Via alle votazioni!

One thought on “Tema num. 8: pronti a votare le poesie in gara?

Lascia una risposta